Il Grant Giornalistico di Cancer

Il Cancer Journalist Grant è stato istituito allo scopo di promuove il giornalismo di qualità in oncologia.  La sovvenzione è destinata a giornalisti della carta stampata, radiotelevisivi e dei nuovi media ed è finalizzata alla realizzazione di un progetto giornalistico su un particolare argomento.  Cancer World è alla ricerca non tanto di brevi reportage dal campo, ma piuttosto di progetti su aspetti sistemici, con impatti significativi sui pazienti e in grado di offrire una trattazione esaustiva del tema affrontato.

A chi è destinato il Grant Giornalistico di Cancer
Il finanziamento è destinato ai giornalisti della carta stampata, radiotelevisivi e dei nuovi media. In particolare, prediligeremo i lavori di giornalisti freelance agli esordi o a metà carriera basati in Europa.

In cosa consiste il grant di Cancer
L’importo del finanziamento assegnato dipende dalla relativa proposta. Chiediamo ai giornalisti di dettagliare nella loro proposta l’importo richiesto. Il contributo massimo disponibile è di 5.000 euro. La somma verrà versata in due tranche: la prima metà in anticipo e la seconda metà alla presentazione di una parte sostanziale del materiale da pubblicare o trasmettere.

I giornalisti che si aggiudicheranno il grant dovranno portare a termine il progetto entro un termine prefissato e trasmettere il loro articolo, servizio radio, televisivo o video a Cancer World per la pubblicazione. Il Cancer Journalist Grant mira a promuovere la trattazione di tematiche oncologiche sui media nazionali. A tale scopo, Cancer World concede ai giornalisti 3 mesi di tempo per pubblicare i loro lavori su altre testate o canali prima di pubblicarli sulla rivista Cancer World o sul proprio sito web.

I beneficiari della sovvenzione dovranno utilizzare la somma ricevuta entro 6 mesi dalla data della comunicazione del buon esito della loro richiesta di contributo.

Gli assegnatari potranno inoltre chiedere la consulenza di uno dei giornalisti di Cancer World per discutere la realizzazione del progetto proposto e ricevere un feedback.

Come avviene la selezione
La selezione viene effettuata dal team di Cancer World. I criteri della selezione sono:

  1. L’attualità del tema proposto;
  2. La qualità del lavoro del candidato, evidenziata dagli esempi dei suoi lavori precedenti;
  3. Dimostrare di saper affrontare lavori giornalistici complessi, analitici.

Come fare richiesta di assegnazione

Per richiedere la sovvenzione di Cancer World occorre completare la procedura della domanda online. Prima di iniziare la procedura converrà preparare tutti i documenti da inviare con upload al sistema online (in formato pdf, jpeg o word), di seguito elencati.

Documenti da inviare online:

  1. Copia del CV in inglese, comprese informazioni su eventuali altre sovvenzioni, borse di studio o premi ricevuti.
  2. Modulo della Proposta (Story Proposal form) compilato in forma dattiloscritta (non a mano) in cui si descrive il progetto e come si intende realizzarlo. Scarica il Modulo della Proposta qui – Grant Proposal.
  3. Tre esempi del lavoro del candidato che dimostrino capacità simili a quelle necessarie per realizzare la proposta, su tematiche non necessariamente riguardanti in cancro. I pezzi possono essere inviati nella lingua originale, ma in tal caso occorrerà inviare anche un riassunto in inglese (una cartella circa per ciascun pezzo) o, ancora meglio, la traduzione completa in inglese. Gli esempi dei lavori precedenti possono essere inviati con upload al nostro sito web, oppure inserendo dei link ai lavori stessi nei box predisposti.

La scadenza per la presentazione delle domande per il prossimo Cancer World Journalist Grant è il 31 gennaio 2020.

Per ulteriori informazioni si prega di contattare Corinne Hall – chall@eso.net

I vincitori delle precedenti edizioni

Il Cancer World Journalist Grant del 2015 è stato assegnato a Sophie Fessl, Austria, per il suo progetto di articolo sul problema dello sviluppo di nuovi farmaci in oncologia pediatrica, un ambito in cui i tassi di sopravvivenza si sono arrestati in questi ultimi 10 anni. Sophie ha ricevuto una sovvenzione di 2100 euro e il suo articolo è stato pubblicato sulla rivista Cancer World. Per leggere la versione finale dell’articolo di Sophie clicca qui.

Nel 2014 abbiamo assegnato un grant di 2,250 euro a due freelance europei: Maria Delaney, Irlanda, per la sua proposta di scrivere un articolo sullo screening sistematico per il gene BRCA, e Prune Antoine, Francia, per il suo progetto di fare un pezzo sugli effetti a lungo termine dell’esperienza di chi è sopravvissuto a un tumore pediatrico.

Il lavoro di Maria Delaney, Who should we screen for the BRCA gene? è apparso nel numero 67 di Cancer World ed è stato anche pubblicato su Ars Technica.

L’articolo di Prune Antoine, Rerouted, not derailed: resuming a young life after cancer è stato pubblicato su Cancer World 68.

I giornalisti che si aggiudicano la sovvenzione sono liberi di pubblicare i pezzi finali in altre pubblicazioni o media.

Prune Antoine è un’autrice freelance. Attualmente vive a Berlino e lavora per Le Monde magazine, Géo, Madame Figaro, Elle, XXL, tra gli altri. Scrive per la stampa tradizionale e i nuovi media e si occupa in particolare di Europa dell’Est, Russia, Balcani, Caucaso Meridionale, Turchia e Africa del Nord.

Maria Delaney è una giornalista freelance e pubblica regolarmente articoli e reportage su The Sunday Times e The Irish Times. Scrittrice, divulgatrice scientifica, autrice del blog www.sciencecalling.com, è inoltre co-autrice del best-seller A Neutron Walks Into A Bar.

UA-77507851-1